Abilene TX, Shelf Cloud – 26 may 2015

Dopo aver passato la notte a Salina KS, abbiamo percorso quasi 400miglia in direzione sud, intercettando una primissima linea temporalesca sviluppatasi nel primo pomeriggio nella zona di Altus OK. Questi primi temporali non presenteranno alcuno spunto particolare mentre saranno assai più interessanti quelli sviluppatisi nella seconda metà del pomeriggio, quando la convergenza sulla la dry line lavorerà a dovere. Alcuni di questi cumulonembi sono stati assai intensi ed hanno colpito le aree a sud di Abilene TX.

Dopo aver fotografato una supercella nei pressi di Vernon, decideremo di spostarci molto più a sud, nel tentativo di intercettare il secondo sistema temporaleso della giornata, una supercella di tipo hp (hig precipitation) rimasta diverso tempo in tornado warning. Il tentativo di portarci sul bordo avanzante di questo intenso sistema temporalesco si è rivelata un’impresa assai complicata ed alquanto estenuante; dapprima abbiamo tentato di aggirare lateralmente il sistema temporalesco, onde evitare di imbattersi in precipitazioni molto intense e grandinigene, poi, una volta realizzata l’estrema difficoltà nel realizzare tale manovra, abbiamo deciso di fare “core punch”, e quindi di attraversare il nucleo precipitativo più intenso del temporale, al fine di portarci davanti ad esso il più velocemente possibile.

Passata indenne la zona delle precipitazioni, la visione del sistema temporalesco lungo il suo bordo avanzante, tradisce un pò le aspettative, presentando dinanzi a se una shelf cloud abbastanza modesta. Impressionante sarà invece l’attività elettrica intranube, con alcuni anvil crowler ed altri ancora positivi nube-terra.

Il sistema temporalesco si muoverà velocemente verso la nostra posizione, obbligandoci a scartare continuamente verso sud, onde evitare di esserne travolti.

Breve supercella di Vernon, Texas.

DSC_8891-ridotto

 

Squall line della sera vicino ad Abilene, Texas.

DSC_8935-ridotto

DSC_8954-ridotto

Dopo aver fatto alcune fotografie, l’orario ormai tardo e la lunga distanza da percorrere per il target del giorno successivo ci intimeranno ad abbandonare questo temporale per iniziare ad avvicinarci al prossimo target nella zona di Amarillo TX. Per avvcinarci, abbiamo dovuto attraversare nuovamente il temporale per riportarci verso nord e verso ovest. Questa volta l’attraversamento del sistema temporalesco nn passerà inosservato; le precipitazioni molto intense e la grandine ci obbligheranno ad una marcia a rilento con notevoli problemi di viabilità, alcune strade saranno infatti allagate e difficilmente percorribili.

In questa giornata di caccia abbiamo percorso circa 900 miglia, contando la distanza tra Salina e Friedric di circa 400 miglia, le 200-250 miglia percorse durante la caccia, più le altre 200 della sera per avvicinarci al target del giorno 27. Un’intera giornata passata a guidare.

Potrebbe anche piacerti

porta. nec libero. felis sem, Nullam ut at ante. leo lectus