Low Precipitation Supercell Augusta Kansas, 25 may

In questa giornata, alcuni dei parametri fondamentali sulla previsione dei temporali, raggiungeranno soglie estremamente elevate. Tra quelli forse più esplicativi, segnaliamo il Dew Point attestato stabilmente sui +25°C, l’indice Lifted Index a -12, l’indice CAPE attorno ai 6000j/kg.

La presenza massiccia d’aria calda a tutte le quote, innalzando oltremodo alcuni dei parametri temporaleschi più importanti, ha creato tuttavia un’inversione termica molto forte negli strati medio/bassi della colonna (850-700hpa), elemento che ha di fatto impedito lo sviluppo di temporali realmente organizzati nella zona da noi scelta come target della giornata.

Durante le ore pomeridiane siamo riusciti a fotografare nei pressi di Augusta Kansas, l’evoluzione di una piccola supercella di tipo “LP” (low precipitation) che, una volta staccatasi dalla dry line, ha acquistato una spiccata rotazione, mantenendosi in vita per diverso tempo, nonostante la forte inversione. Proprio la sua rotazione così evidente, nonostante le piccole dimensioni, tradiva una spiccata elicità nell’updraft che può in parte spiegare l’origine della violentissima supercella tornadica sviluppatasi in quel momento nei pressi di Burlinghton.

Sono stati infatti di natura completamente diversa gli effetti portati dalla risalita della sopraccitata massa d’aria calda che, una volta giunta in convergenza col fronte caldo circa un centinaio di miglia a nord rispetto al nostro target, ha dato vita ad una supercella tornadica ciclica. In questo caso la convezione è stata libera di esplodere e manifestarsi in tutta la sua dirompente violenza, grazie alla presenza a media quota di un profilo termico un po’ più fresco e di conseguenza meno cappato.

Durata molte ore tra il primo pomeriggio e le prime ore notturne, la supercella in questione è da annoverarsi tra gli eventi atmosferici violenti più rilevanti della stagione di caccia 2016 sulle plains. Tra i diversi tornado riportati, il vortice dal ciclo vitale più lungo è stato un wedge classificato EF4 della durata di circa 90 minuti, rimasto stabilmente al suolo per circa 40 miglia in direzione E-SE.

02

07

10

 

 

Potrebbe anche piacerti

ipsum ipsum odio Phasellus Nullam ut