Sciame di supercelle vercellese biellese 29.06.2021

Nell’estate del 2021, la prima vera giornata di intensi temporali per l’angolo nord-occidentale italiano è stat probabilmente quella di giovedì 29 giugno. Una saccatura più organizzata infatti è riuscita a far breccia sullo stivale italiano, portando un cambiamento del tempo sulle regioni settentrionali. In particolare sul Piemonte abbiamo assistito allo sviluppo di alcuni temporali organizzati a supercella, accompagnati da grandine abbondante anche se non particolarmente grossa. Senza dubbio il temporale più spettacolare è quello nato nella seconda metà del pomeriggio sui rilievi retrostanti il centro abitato di Biella, sull’alto Piemonte. La cella temporalesca ha acquistato rotazione in breve tempo, sterzando improvvisamente verso sud e quindi portandosi verso la pianura dell’alto novarese, con una bassa e turbolenta wall cloud. Abbiamo effettuato diversi stop per riprendere lo sviluppo di questo temporale sia attraverso l’autostrada che sulle strade statali che da Biella portano verso la città di Novara, dove il temporale ha perso definitivamente di intensità, dopo un ciclo di vita durato almeno un paio d’ore.

Non soddisfatti, attorno all’ora di cena, con il sole che si avviava ormai al tramonto, ci siamo portati verso la provincia di Vercelli per seguire lo sviluppo di un nuovo temporale sulle colline dell’astigiano. Anche in questo caso il temporale ha avuto caratteristiche di supercella LP (Low Precipitation), con un mesociclone circoscritto ma ben sviluppato. Particolarmente spettacolare l’espansione dalle caratteristiche ‘esplosive’ della corrente convettiva con knuckles e mammatus ben evidenti sul cielo azzurro.

Nelle prime ore di buio infine si è sviluppata una quarta supercella sul’alta pianura vercellese e novarese. La forma a cupola dell’updraft del cumulobembo, si è stagliata con lo sfondo di un cielo sereno riempito di stelle. Dalle segnalazioni che ci sono giunte, sembra abbia provocato delle notevoli grandinate sulla fascia prealpina.

Potrebbe anche piacerti

dictum neque. eget libero pulvinar commodo facilisis venenatis,