Supercella di Strambino (TO), 17 maggio 2013

1 (7)

I temporali intercettati dallo Zenastormchaser durante il primo pomeriggio del 17 maggio, prenderanno origine proprio dal contrasto accentuato tra l’aria appena tiepida presente al suolo contro quella assai fredda presente alla quota di 500hpa (circa 5500 metri) con il ragguardevole valore di –22°C.

Intercetteremo la formazione di un intenso temporale che prenderà vigore sul Piemonte nord-occidentale, poche decine di chilometri a nord di Torino. Il temporale presenterà una forma e delle colorazioni spettacolari, verdastre e bluastre, tradendo una certa rotazione concentrata sulla parte destra di quella che appariva una shelf-cloud formatasi sul fronte avanzante dell’RFD.

Uno spettacolo di contrasti e colori che durerà lo spazio di una giornata, l’arrivo del 18 maggio ci riporterà infatti su standard nuovamente tardo invernali, allorché un fronte compatto di nuvolosità facente capo una depressione sul Mediterraneo centro-occidentale riporterà precipitazioni nuovamente costanti e diffuse a vaste zone del settentrione.

Potrebbe anche piacerti

pulvinar quis Nullam nunc Aenean ut odio ipsum sem, Aliquam dapibus Donec