Supercella nell’astigiano, sabato 14 maggio 2016

Supercella a spasso per il Monferrato

Un intenso fronte freddo inserito in un letto di correnti nord occidentali transita durante le ore pomeridiane sulla Val Padana determinando la formazione di diversi temporali. Ben tre supercelle solcheranno il territorio compreso tra Torinese e l’alto monferrato. Il team intercetterà la supercella nell’astigiano orientale, che tra l’altro risulterà essere la più fotogenica.

Raggiunta la pianura nella zona di Alessandria abbiamo notato subito l’intenso updraft stagliarsi a nord ovest rispetto alla nostra posizione, sull’incudine erano presenti evidenti knuckles (sintomo di una spinta verticale davvero poderosa).

Dopo una rapida occhiata al radar ci siamo spostati verso la zona di Asti intercettando il sistema supercellulare diversi km a nord ovest della città. Se inizialmente presentava connotati di supercella classica in un secondo momento nella zona di Bramairate è evoluta a supercella di tipo hp (High precipitation) prima del definitivo collasso.

Qui di seguito vi mostriamo la cella nei momenti di massimo splendore

 

Supercella nel’astigiano

supercella classica

 

supercella nell'astigiano

 

 

supercella hp

 

hp3

 

wallina 2

Potrebbe anche piacerti

dolor. tristique libero in dictum sem, non ante. vulputate,