Temporali primaverili notturni, Recco Genova, 13 marzo 2013

01

Durante la nottata a cavallo tra martedì 12 e mercoledì 13 marzo, un intenso calo del geopotenziale sul Mediterraneo centrale ha creato i presupposti per la formazione di alcuni forti temporali sul golfo Ligure. Diversi cumulonembi si erano già formati sui tratti di mare di fronte la costa nella mattinata di martedì ma il culmine dell’attività convettiva è stato raggiunto solo nel cuore della notte, alle prime ore di mercoledì 13.

Alcuni spettacolari cumulonembi hanno preso vigore sul levante genovese (golfo del Tigullio) presentando caratteristiche quasi “estive”. In realtà il contesto termico e barico dal quale essi hanno tratto origine era assai diverso; l’intenso calo del geopotenziale e della pressione sino ad un valore di 995mb che caratterizzava quelle ore, era la manifestazione dell’imminente arrivo sul settentrione italiano di una nuova massa d’aria fredda dal nord-est europeo.

Questa massa d’aria fredda preparerà il terreno per una eccezionale nevicata che ha investito il capoluogo genovese lunedì 18 marzo, facendo segnare un record per quanto riguarda la nevicata con accumulo più tardiva avvenuta nel capoluogo da diverse decine di anni.

Potrebbe anche piacerti

Praesent lectus pulvinar felis ut porta. ut luctus consequat. adipiscing sed efficitur.