Temporali sul Golfo Ligure, 21-22 settembre 2016

Situazione generale

Una goccia d’aria un po’ più fresca in quota, scivola dalla Francia al mar Ligure, innescando manifestazioni sparse di instabilità. Nella maggioranza dei casi queste non sono riuscite a conquistare la fascia costiera. Uno scarso gradiente nei bassi strati dell’atmosfera ha infatti impedito l’instaurarsi di un richiamo organizzato di venti meridionali che avrebbero così potuto portare questi temporali a ridosso della costa. Tutto questo è avvenuto in maniera molto sporadica sull’estrema costa levantina della regione (Cinque Terre). Gli accumuli in millimetri di pioggia sono stati ovunque piuttosto scarsi. La ventilazione prevalente sottocosta è stata pertanto di tipo settentrionale (Tramontana). Questo ha consentito una perfetta visuale dei cumulonembi notturni in tutta la loro interezza, illuminati dai fulmini.

Report fotografico

Le fotografie della prima galleria sono inerenti ad un temporale piuttosto lontano (25-30 chilometri), avvenuto mercoledì 21 settembre. Al momento degli scatti su Genova imperversava un vento teso di Tramontana. Giovedì 22 settembre i temporali hanno invece interessato la riviera ligure di levante, portandosi assai più vicini alla fascia costiera. Ambo le giornate, stante l’assenza completa di un richiamo di venti meridionali, hanno consentito una perfetta visuale dei cumulonembi circondati dal cielo sereno ed illuminati dalla luce bucolica della luna.

DSC_8742-ridotto
DSC_5995-ridotto
Temporali notturni

Potrebbe anche piacerti

ut in facilisis libero nec neque. dolor