Wedge tornado Canton OK, 24 may 2011

1 (20)

Per il 24 maggio, è stato diramato dal centro meteorologico americano un Hig Risk sull’Oklahoma per tornado violenti e intense supercelle. Secondo le previsioni, i temporali avrebbero dovuto innescarsi molto presto, decidiamo così di portarci in target dal primissimo pomeriggio, attendendo l’innescono della convezione dalla cittadina di Watonga (OK)

Il cielo si presenta quasi sereno, poche nubi sparse di tipo basso viaggiano verso ovest, sospinte da un teso ed umido vento orientale. Sull’Oklahoma occidentale, un fronte di dry line preme violentemente contro l’aria umida, accentuando la convergenza.

 

Come previsto da SPC, i primi temporali partono molto presto lungo la linea di convergenza tra la dry line e l’aria umida proveniente da est. Il primo nucleo che verrà generato, sarà anche quello che intercetteremo per osservarne l’evoluzione. Nel giro di un paio di scatti del radar, la riflettività evidenzia subito la formazione di un uncino, denunciando una rotazione della nube ancor prima di evolvere in vero e proprio temporale.

Una volta avvicinati al cumulonembo, era già presente una grossa wall-cloud con numerosi e irrequieti fractus a poca distanza dal suolo. Decidiamo di seguire la cella attraverso strade sterrate, il temporale viaggia molto velocemente verso nord-est ed in pochi minuti veniamo raggiunti dall’RFD.

Rientrati su di una strada asfaltata, ci siamo mossi direzione est, con la supercella che si allontanava velocemente. Nel giro di pochi istanti si è formata una funnel e poi un tornado al suolo.

Presi dall’esaltazione, abbiamo preso la prima strada asfaltata che ci portasse a nord nel più breve tempo possibile. In pochi instanti il tornado da piccolo ed esile come era inizialmente, si è trasformato in un wedge dal diametro molto grosso.

Cerchiamo di avvicinarci velocemente al tornado ma il vortice era già troppo lontano per sperare di fotografarlo in posizione ravvicinata prima che si dissolvesse. Ci siamo quindi fermati lato strada ed abbiamo scattato alcune fotografie dello spaventoso tornado wedge che si allontanava verso nord-est.

Riprendiamo la marcia avvicinandoci nuovamente alla base della supercella. Come temevamo la fase wedge del tornado è durata solo pochi minuti. Tuttavia prima che la supercella perdesse definitivamente di intensità, riuscirà a produrre un secondo tornado, questa volta lungo ed esile. (rope tornado)

Il tornado di Canton verrà infine classificato come EF3 della scala Fujita.

Una volta concluso l’evento, andremo a constatare i danni avvenuti poco distante, dove un’altro vortice classificato come EF4, aveva travolto alcune case ed un piccolo centro abitato. Al momento del nostro arrivo purtroppo un gruppo di persone era alla ricerca di alcuni bambini dispersi.

1 (9)1 (18)

Potrebbe anche piacerti

leo id dictum risus. eleifend amet, leo. ipsum diam Sed