Temporali di rottura stagionale, giovedì 15 settembre 2016

Dopo diverse settimane di mancanza quasi assoluta di pioggia, un cambiamento importante delle condizioni atmosferiche si è fatto strada sulle regioni settentrionali dell’Italia; a portare tale cambiamento, una figura vistosa di bassa pressione che ha trascinato con sè un sistema frontale di tipo freddo. L’opposizione offerta dalla presenza in loco sul Mediterraneo un’anomalia termica positiva piuttosto consolidata, ha rallentato l’avanzata del sistema frontale sulla nostra regione. La dinamica di questo episodio perturbato è stata quindi caratterizzata da una fase prefrontale durata alcune ore, fortunatamente trascorsa senza alcun tipo di complicazione. La chiusura dell’evento è stata infine garantito dal passaggio di consegne tra Scirocco e Libeccio, avvenuto in concomitanza col passaggio del fronte freddo che è stato poi seguito da un rapido miglioramento delle condizioni atmosferiche nelle ore pomeridiane. Gli accumuli di pioggia sicuramente importanti ma non eccezionali, compresi tra gli 80-100 millimetri dei quartieri est di Genova sino a punte di 140-160 millimetri su alcune località del Golfo del Tigullio.

DSC_7093jjo (2)-ridotto2

DSC_7229-ridotto2

DSC_7093jjo (7)-ridotto2

La nostra caccia si è svolta in parte su Genova ed in parte lungo la costa del levante ligure. Senza dubbio la visione migliore e gli scatti più impressionanti sono però stati fatti nella località di Santa Giulia, collocata nell’area collinare retrostante la piccola cittadina costiera di Lavagna (GE), dalla quale abbiamo potuto osservare la dinamica di incontro/scontro tra i temporali prefrontali e l’arrivo del fronte freddo.

Potrebbe anche piacerti

consequat. justo odio adipiscing felis fringilla mi, lectus